STORIA DELLA FNCM

Nel 1970 Benito Gulli massaggiatore sportivo di Genova, costituì il Sindacato Italiano Massaggiatori Sportivi (SIMS). Il SIMS raccoglieva tutti gli operatori che erano in possesso di un attestato di massaggiatore sportivo avente valore di licenza ai sensi dell’art. 2 della legge 28 dicembre 1950, n. 1055. Oltre a tutelare la figura del massaggiatore sportivo, il SIMS si proponeva che il massaggiatore sportivo, la cui attività era limitata all’esercizio dell’arte presso organizzazioni sportive, potesse acquisire anche il titolo di massofisioterapista. Nel 1971 circa 3.000 massaggiatori sportivi, in base all’art. 11 della legge 26 ottobre 1971, n. 1099, ottennero attraverso il superamento di un esame davanti ad una commissione composta dal medico provinciale, da un medico ospedaliero e da un medico sportivo effettivo della Federazione Medico Sportiva Italiana, il diploma di massaggiatore e massofisioterapista, contemplato nell’art. 1 della legge 19 maggio 1971, n. 403.

Nel 1971 il Sindacato Italiano Massaggiatori Sportivi, in occasione del suo 2° congresso nazionale, assume la denominazione di Sindacato Italiano Massofisioterapisti (SIM).

Nel 1974 durante il 3° congresso nazionale il SIM diventa il Sindacato Italiano Terapisti della Riabilitazione. Nel 1974 infatti, in ambito riabilitativo, veniva istituita una nuova figura denominata terapista della riabilitazione (D.M. 10 febbraio 1974).

Nel 1980 Carmelo Serra fonda la Federazione Nazionale dei Collegi dei Massofisioterapisti (FNCM) con sede a Roma. Gli obiettivi prioritari della FNCM erano:

- la costituzione dell’ordine professionale e del relativo albo;
– la lotta all’abusivismo;
– la valorizzazione e tutela dell’attività dei suoi iscritti;
– la difesa della deontologia e dell’etica professionale della categoria;
– la promozione dell’aggiornamento professionale.

Carmelo Serra rimase Presidente della FNCM fino al 1991, anno della sua scomparsa.

Nel 1992 venne eletto presidente della Federazione Alessandro Falcioni.

Nel 1994 durante il Congresso Nazionale venne nominato presidente Dario Roat, riconfermato poi nel 1999, nel 2003.

Il 6 ottobre 2007 l’assemblea dei soci ha eletto presidente Donato Cavalluzzo, riconfermato poi nel 2010 e nuovamente nel 2014.

 

LA FNCM OGGI

In questi ultimi anni la Federazione si è occupata di numerose problematiche e tutt’ora è impegnata nell’affrontare importanti temi quali il riconoscimento dell’equivalenza ai titoli biennali di massofisioterapista, la risoluzione dell’annosa questione dei corsi attivati dopo l’anno scolastico 1995/96, l’abusivismo in riabilitazione, la libera professione, la costituzione dell’ordine professionale.

Nel 2008 la FNCM stipula un protocollo d’intesa con AIFI (Associazione Italiana Fisioterapisti) che rappresenta una svolta nei rapporti di collaborazione delle due Associazioni.